Sono in vigore dal 4 aprile 2017 i nuovi criteri e modalità per realizzare i progetti di efficienza energetica per accedere al meccanismo degli incentivi dei certificati bianchi (titoli di efficienza energetica).

Il Dm Sviluppo economico 11 gennaio 2017 in attuazione del Dlgs 102/2014 nel migliorare l’efficacia del meccanismo agevolativo detta le Linee guida per la preparazione, l’esecuzione e la valutazione dei progetti di efficienza energetica e definisce i criteri e le modalità per il rilascio dei certificati bianchi.

Sono definite in particolare la metodologia di valutazione e certificazione dei risparmi conseguiti e le modalità di riconoscimento dei titoli di efficienza energetica e individuati i soggetti che possono essere ammessi ai benefici. Sono inoltre aggiornate le disposizioni in materia di controllo e verifica dell’esecuzione tecnica ed amministrativa dei progetti ammessi e le sanzioni.

Il provvedimento inoltre determina gli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere conseguiti negli anni dal 2017 al 2020 attraverso il meccanismo dei Certificati bianchi, in coerenza con gli obiettivi nazionali di efficienza energetica e in coordinamento con gli altri strumenti di sostegno e promozione dell’efficienza energetica e determina gli obblighi annui di incremento dell’efficienza energetica degli usi finali di energia a carico dei distributori di energia elettrica e di gas nel periodo tra il 2017 e il 2020.

Leggi il testo del decreto

Dm Sviluppo economico 11 gennaio 2017 > ReteAmbiente