La Commissione ambiente del Parlamento europeo ha approvato l’aumento dell’obiettivo per l’efficienza energetica al 40%, contro il 30% previsto dalla Commissione Ue nella proposta di direttiva che modifica la 2012/27/Ue.

A differenza di quanto previsto dalla Commissione Ue nella Proposta di direttiva che modifica la direttiva 2012/27/Ue sull’efficienza energetica, il Parlamento ha votato per innalzare il target dal 30% al 40%. “Gli obiettivi nazionali vincolanti di miglioramento del 40% dell’efficienza energetica  – si legge nelle motivazioni – avranno numerosi benefici sul piano ambientale, economico, della salute e sociale“.

La parola, ora, passa alla Commissione industria ed energia (ITRE) che dovrà esprimere la propria posizione il 28 novembre 2017 e che, certamente, dovrà tenere conto del voto della Commissione ambiente.

Ricordiamo che la Proposta di direttiva che modifica la direttiva 2012/27/Ue sull’efficienza energetica fa parte del Pacchetto per l’energia pulita presentato dalla Commissione Ue il 30 novembre 2016.

Sorgente: Target efficienza, il Parlamento Ue vuole il 40% al 2030