CONEGLIANO.

Il finanziamento per l’illuminazione pubblica di Conegliano sarà a cura di Enrico Marchi, a capo di Finint oltre che presidente di Save. Sarà infatti il fondo Finint Smart Energy, di Banca Finint del gruppo Finanziaria Internazionale di Conegliano, a permettere la sostituzione con led di tutti i 6.840 punti luci sulle strade della cittadina trevigiana. Inoltre saranno interrati 4.500 metri di cavi, cambiati 1.580 pali, trasformate tutte le luci semaforiche e create 10 colonnine per i veicoli elettrici.

Costo dell’operazione: 8 milioni e 655 mila euro.

Il Comune in cambio ogni anno verserà 559 mila euro per 15 anni alla società che è stata appositamente creata per il progetto, la Conegliano Lighting Srl, oltre a 270mila euro per il ricavo stimato dalla vendita dei “Certificati bianchi”, per cinque anni. La società si farà carico di tutte le bollette.

Oggi il Comune spende attorno ai 600mila euro all’anno, ma tenendo spenta oltre la metà delle luci) e degli interventi di manutenzione. Ieri in municipio è stato illustrato il programma, che partirà dal primo agosto, per la sostituzione dell’intera rete d’illuminazione pubblica a Conegliano.

Sorgente: La Finint di Marchi “illumina” Conegliano – Regione – La Nuova di Venezia